'Reason for Hope'

Reintroduction of the Northern  Bald Ibis in Europe

Areale e dimensione della popolazione

 

Popolazioni storiche:

Un tempo,  l’Ibis eremita – assieme al Mignattaio (Plegadis falcinellus) – era una delle specie con l’areale di distribuzione più settentrionale. Ci sono evidenze storiche che testimoniano la presenza dell’Ibis eremita nell’Europa centrale: in Svizzera, in Austria (Mönchsberg vicino a Salzburg, Schlossberg a Graz) e nella Germania meridionale (Überlingen, Passau, Kelheim). Probabilmente l’antico areale di distribuzione includeva anche l’Italia, la Spagna, L’Ungheria, i Balcani e la Grecia.

Parallelamente alla popolazione europea l’Ibis eremita era presente anche lungo le coste mediterranee; ancora  oggi è (e probabilmente era) una specie nidificante in Marocco, Siria e Turchia. 

Nella prima metà del XVII secolo l’Ibis eremita è scomparso dall’Europa, principalmente a causa della forte persecuzione – anche dei giovani – da parte dell’uomo. Con il declino delle popolazioni la caccia a carico di questa specie divenne strettamente regolarizzata, questo, tuttavia non servì ad impedire l’andamento negativo della popolazione.

Popolazione attuale:

L’Ibis eremita, come specie migratrice è – eccetto che per un unico soggetto sopravvissuto in Medio Oriente – estinta. Una colonia stanziale, non migratrice, di Ibis eremita allo stato selvatico è presente lungo le coste atlantiche del Marocco (Souss Massa National Park, Marocco). Altre colonie stanziali e parzialmente dipendenti dall’uomo sono presenti in Turchia, Spagna ed Austria (Konrad‐Lorenz‐Forschungsstelle, Austria). In accordo con l’IUCN l’Ibis eremita è una specie a grave rischio di estinzione (IUCN Lista Rossa Categoria C2a(ii)). Tuttavia le popolazioni all’interno degli zoo sono in crescita; ed attualmente comprendono circa 2000 soggetti. I piccoli di tali soggetti presenti negli zoo rappresentano le basi per l’attuazione di progetti scientifici e conservazionistici.

Parallelamente al progetto Waldrappteam  c’è un altro studio per la reintroduzione dell’Ibis eremita, tuttavia con la creazione di una popolazione sedentaria e non migratrice: Proyecto Eremita, Spagna